vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Invorio appartiene a: Regione Piemonte - Provincia di Novara

Storia

Le attestazioni più antiche relative al toponimo riportano "Evurius", "Evorius" e "Jvorius", ma l'ipotesi più attendibile sarebbe quella che si rifà al gentilizio gallo-romano "Eburius", derivato dalla voce gallica "eburos", 'tasso'. Il suo significato sarà, dunque, quello di 'il luogo di Eburio'. Alcuni reperti del 200 d.C. testimoniano la sua origine antica, presumibilmente romana. Viene citata in documenti del X secolo nei quali già appare divisa in due parti: Invorio Superiore e Invorio Inferiore. In quest'epoca appartenne alla corte di Massimo, concessa dai monaci di San Gallo a Guidone Visconti nel 1141. Fu sotto la giurisdizione di diversi signori, quali i conti di Pombia, i Da Castello e i Casanova. Ai Pombia successero i conti di Biandrate che, rimasti gli unici antagonisti dei Visconti, pervennero alla conquista di Novara e, quindi, anche di Invorio. Con la nascita di Ottone e Matteo Visconti ebbe inizio il principato. Ai Visconti subentrò, nel 1559, con la pace di Cateau Cambrésis, la dominazione spagnola. In seguito alla guerra di successione spagnola divenne, insieme all'ex ducato di Milano, di dominio austriaco fino a quando Carlo Emanuele III di Savoia ottenne anche l'alto novarese. Nel 1928 le due località si unirono in un unico comune.


Tratto da: www.italiapedia.it